Formazione di Facilitatore in Psicogenealogia junghiana e Costellazioni Psicogenealogiche a To

Pubblicato il da maura saita

 

Maura Saita Ravizza

FORMAZIONE di Facilitatore in

Psicogenealogia Junghiana e Costellazioni Psicogenealogiche 

STRUTTURA DEL CORSO
Scuola Annuale
80 ore totali
1 Giornata al mese
11 Giornate totali
+ Pratica in supervisione ed elaborato finale

 

FORMAZIONE BASE: 7  Giornate/Totale 56 ore

SPECIALIZZAZIONE: 4 Giornate/Totale 24 ore

Elaborato scritto finale: supervisione di un accompagnamento con il genosociogramma, 6 ore di supervisione + discussione della Tesi

ATTESTATO


Rilascia Attestato di Facilitatore in Psicogenealogia Junghiana e Costellazioni Psicogenealogiche di Maura Saita Ravizza, riconosciuto dall’IEPA – Institut Européen de Psychologie Appliquée di Saint-Laurent-du-Var, Francia, a cui assegna 80 ore di formazione (1° Livello).

 

PROGRAMMA

 

  • Psicogenealogia

  • Inconscio individuale e collettivo

  • Campi morfici

  • Psicogenealogia pratica: il genosociogramma.

  • Mito familiare

  • Lealtà invisibili Boszormenyi-Nagy

  • Esclusione dal sistema familiare (capro espiatorio)

  • Anne Ancelin Schützenberger- Sindrome di anniversario.

  • Segreti di famiglia

  • Elaborazione del lutto

  • Bambino di sostituzione

  • Cripta e fantasmi psichici (N. Abrahams, M.Törok)

  • Resistenze al cambiamento

  • Costellazione gemello morto in utero

  • Sindrome di Gisant

  • Il progetto senso (teoria)

  • Nevrosi di classe

  • Analisi dei genosociogrammi portati dai partecipanti

  • Blasone familiare - seminario esperienziale

  • Progetto senso - seminario esperienziale

  • Costellazioni Psicogenealogiche in seduta individuale

     

 

Book trailler del libro JUNG, PSICOGENEALOGIA E COSTELLAZIONI FAMILIARI

 

Autrice Maura Saita Ravizza

 

2a edizione

 

Che cosa è la psicogenealogia in rapporto a Jung e alle costellazioni familiari?

In questo libro, Maura Saita Ravizza racconta la sua ricerca personale che ha incontrato le varie teorie che spiegano, da Freud a Jung, da Moreno a Hellinger,

da Scheldrake con i campo morfici a Vincent de Gaulejac, con la nevrosi di classe, i sorprendenti fenomeni di ripetizioni e di fantasmi familiari.

 

Come è possibile che un segreto gelosamente nascosto da generazioni risorga come un fantasma nella vita di un discendente modificandone la vita fino a quando, grazie a degli atti simbolici in psicogenealogia, la persona se ne libera?

Come spiegare le ripetizioni di scenari di vita e di date anniversario che di generazione in generazione si trasmettono come una patata bollente che nessuno vuole tenere e che finisce di trasmettere suo malgrado?

Come si spiega che, senza saperlo, facciamo le stesse cose che hanno fatto i nostri antenati? E che delle volte passiamo in posti che non conosciamo ma abbiamo l'impressione di esserci già stati?

L'esistenza di un inconscio collettivo spiegherebbe questi incredibili fenomeni: Jung ha ipotizzato la presenza in ciascuno di noi di una parte inconscia, sconosciuta, dove sono mantenuti anche i ricordi dei nostri antenati. La psicogenealogia ci aiuta a scoprirla

LA FORMAZIONE

La Psicogenealogia è un metodo di indagine che riguarda i nessi e le ripetizioni tra le storie degli antenati e quelle dei discendenti

Già Freud ipotizzò l'esistenza di un anima collettiva ma è Jung che ha approfondito la nozione di inconscio collettivo nel quale sono custoditi anche i ricordi degli antenati.

Lo strumento che viene usato per mettere alla luce questi legami è il genosociogramma, sorta di albero genealogico commentato.

Lealtà invisibili, sindromi di anniversario, bambini di sostituzione, gemello morto in utero, nevrosi di classe, cripte e fantasmi psichici (metafore di segreti portatori di sofferenze nei discendenti), sono eventi che sono stati analizzati approfonditamente da studiosi e sperimentatori.

La formazione di facilitatore in psicogenealogia junghiana e costellazioni psicogenealogiche, affronta le teorie che sono state elaborate per spiegare il ripetersi di fatti ed eventi traumatici accaduti molto tempo prima nella vita degli antenati, nel presente delle persone, e che non hanno potuto essere elaborati.

Insegna l'utilizzo del genosociogramma come strumento di analisi e accompagnamento valido per qualsiasi relazione di aiuto e proporre degli atti simbolici riparatori che possano aiutare tutto il sistema familiare.

Secondo la teoria dei campi morfici di Rupert Scheldrake siamo tutti collegati attraverso dei campi che vanno al di là del tempo e dello spazio e questo spiegherebbe come un atto simbolico che viene fatto da un individuo possa portare sollievo anche ad altri membri della famiglia.

Couselors, coaches, costellatori familiari, psicologi, psicoterapeuti, astrologhi, massaggiatori ed operatori olistici, terapeuti, ecc. possono integrare le loro pratiche con questo strumento che, dando una visione transgenerazionale del problema del singolo, apre nuove possibilità per il suo superamento.

Chiunque abbia a che fare con le difficoltà e le sofferenze delle persone può trovare in questa tecnica un utile mezzo per affrontare i problemi presenti tramite la mediazione di quelli passati.

PER CHI?

Il Corso di Formazione in PSICOGENEALOGIA e di Costellazioni Psicogenealogiche® è rivolto a tutti e non sono richiesti prerequisiti.

È aperta sia a chi desidera utilizzare questo metodo per il proprio sviluppo personale sia a chi, essendo già un professionista nella relazione di aiuto, vuole conoscere l'uso del genosociogramma e delle costellazioni familiari come strumento di lavoro.

CONTENUTI

Il corso è costituito da una parte teorica e da una parte pratica e di lavoro attivo con la sperimentazione del lavoro con il genosociogramma.

In aggiunta a ciò, viene inoltre insegnato il metodo delle Costellazioni psicogenealogiche in seduta individuale allo scopo di attuare specifici atti simbolici di risoluzione dei problemi incontrati nella stesura del genosociogramma.

Un lavoro sul proprio albero psicogenealogico ifa parte della formazione.

PER INFORMAZIONI: LINK

Maura Saita, via Gropello

10138, Torino

3409345394

 

TAG: psicogenealogia, costellazioni familiari, anna ancelin, bert hellinger, jung, analisi transgenerazionale

Commenta il post