PSICOGENEALOGIA e INTERPRETAZIONE DEI SOGNI (4)

Pubblicato il da maura saita

Salvador Dali

 L'INTERPRETAZIONE

L'interpretazione è la risposta alle domande: - Qual'è il messaggio centrale, il più importante che il sogno vuole comunicarmi? Cosa sta cercando di dirmi l'inconscio? Cosa mi consiglia? Quale posto devo dare a questo messaggio nella mia vita quotidiana?

Qual'è l'informazione più importante per me nel messaggio inviatomi tramite il sogno?

Non si può veramente interpretare un sogno se non si è ben lavorato nelle due fasi precedenti (libere associazioni e comprensione delle dinamiche interne).

Talvolta ci si può trovare davanti a più interpretazioni possibili: come per le libere associazioni bisogna cercare di "sentire" quella che è la più pertinente per potere fare una scelta.

Un altro modo è cercare, come nei romanzi polizieschi, un piccolo indizio che può portare alla soluzione.

In ogni sogno possiamo trovare un piccolo dettaglio apparentemente insignificante, una infima traccia, che ci indica in modo evidente come dobbiamo interpretarlo; si parla di indizio-chiave ed è un procedimento molto utilizzato anche in letteratura.

Inoltre :

-scegliere sempre l'interpretazione che insegna qualche cosa di nuovo, l'inconscio cerca di dire qualche cosa che è attuale;

-evitare tutte le interpretazioni auto-compiacenti che lusingano l'ego - non è la funzione del sogno fare vedere la riuscita ma il conflitto e il modo per risolverlo

-per la stessa ragione non considerare valide le interpretazioni che negano la  responsabilità individuale dando la colpa a qualcun alto: evitare che i sensi di colpa  guidino l'interpretazione.

 I RITUALI

È la fase di "riparazione: agire coscientemente per onorare il messaggio che il sogno a veicolato. Se per esempio il sogno parlava del conflitto di lealtà dei vostri avi trovate il modo di tornare al loro paese di origine e fate degli atti simbolici che abbiano come fine onorare il loro ricordo.

Scegliete dei rituali fisici, discreti e ragionevoli come un viaggio, una passeggiata, un luogo particolare da visitare, una cerimonia significativa, ecc.

Il rituale deve essere la rappresentazione fisica del vostro cambiamento di attitudine interiore nel senso che il sogno vi ha mostrato. E ricordate che l'inconscio è una parte di voi stessi che vi protegge e vi difende e che dunque non vi domanda mai di fare qualche cosa che non siete in grado di fare o che vi farebbe del male.

Maura Saita Ravizza psicoanalista clinica e psychothérapeute certificata dall’Institut Européen de Psychologie Appliquée di Saint Laurent du Var, autrice dei libri "Jung, Psicogenealogia e Costellazioni Familiari", 2011 seconda edizione 2013 e “Psicogenealogia e segreti di famiglia” (2015) Mursia editore, vive e lavora a Torino.

È Trainer Siaf, Società Italiana Armonizzatori Familiari, formatrice accreditata Ceprao, Coordinamento Europeo Professionisti nella Relazione di Aiuto e Olistici, Provider ECP/ECM, legge n°4/2013.

Formata alla Psicogenealogia secondo il metodo di Anne Ancelin Schutzenberger, ma di formazione Junghiana, ha sviluppato la Psicogenealogia junghiana® che si interessa in particolar modo ai simboli e alle sincronicità come vie di cambiamento. Inoltre la conoscenza delle Costellazioni Familiari di Hellinger le ha permesso di fare una sintesi di questi due metodi, le Costellazioni Psicogenealogiche®, che,  all'analisi transgenerazionale come strumento di presa di coscienza e approfondimento della storia familiare, aggiunge la messa in scena (costellazione in seduta individuale) della famiglia a partire dalla generazione in cui si è creato il problema, permettono di realizzare degli atti simbolici utili al superamento delle disfunzioni familiari, potenziando le caratteristiche di questi due efficaci metodi.

 PSICOGENEALOGIA JUNGHIANA® E LE COSTELLAZIONI PSICOGENEALOGICHE®

Per informazioni riguardanti incontri individuali, seminari e formazioni, di Psicogenealogia junghiana e Costellazioni psicogenealogiche: http://psicogenealogia-costellazioni.it/article-homepage-psicogenealogia-e-costellazioni-psicogenealogiche-124629927.html

maura.saita@libero.it

3409345394

Commenta il post

Giancarlo 03/14/2016 20:59

I sogni non dipendono dalle nostre situazioni personali ma tutt'al più prendono solo spunto da queste e sono rappresentazioni che si riferiscono all'attività depurativa del sonno attraverso la quale l'organismo (corpo/anima) cerca di eliminare le tossine psichiche che abbiamo prodotto durante il giorno attraverso i nostri pensieri.
Purtroppo questa attività non si può completare e i sogni angoscianti riflettono tutta la frustrazione della nostra anima (che è l'energia e intelligenza che permette a corpo di svolgere tutte le sue funzioni autonome) per non riuscire a eliminare tutta l'energia mentale che risulta per lei molto inquinante per la differente qualità vibrazionale.
Consiglio di leggere questo articolo che cos'è l'anima e cosa ci dice attraverso i sogni:
http://www.coscienza-universale.com/cultura/libri/il-vero-significato-dei-sogni/